Benvenuti

Mi occupo di temi educativi, dall'infanzia all'adolescenza.
Curo la formazione dei docenti, scrivo libri e presento libri di altri autori. Sono redattrice del giornale "L'agone"

Virgilio Paoloni. Recensione del libro di Anna Maria Onelli “AforiSmart. L’amore e la Bellezza”.
Con questo libro, Anna Maria è davvero riuscita a sorprendermi. Trovo che abbia il dono raro della sintesi unito alla capacità di non essere né fredda né cruda: i suoi brevi racconti sono davvero racconti dell’anima, così caldi e misurati, così legati l’uno all’altro da un filo sottile che davvero ti portano in una dimensione in cui le pagine della storia si assottigliano e tutto diventa reale, quasi tangibile. Ha scelto le opere e la consecutio davvero con maestria e saggezza e le ha trattate in una forma così attuale da farcele vivere. Sono il talento e la grazia di una scrittrice che conosce molto bene l’animo umano, uniti alla profonda cultura artistica e letteraria di una donna che ha dedicato buona parte della propria vita allo studio e all’insegnamento dei miti, dell’arte e della filosofia. Per me è stato un onore poter realizzare questo breve filmato di presentazione per AFORISMART e sentire Anna Maria parlare davanti alla mia telecamera, fatto più unico che raro data la nota riservatezza che è propria del suo carattere. Grazie mille per la fiducia. È stata veramente una ventata di bellezza e come scoprire di nuovo quella voce dell’arte che attraverso i secoli continua a raccontarci molto della nostra vita. 

Anna Maria Onelli. Recensione al testo della prof.ssa Flora Rango
“Sotto il cielo del capo. Diario di una docente nel mentre la propria vita prende un’altra direzione.”

ALBATROS Editore

Recensione al testo della Prof. ssa Flora Rango – file PDF

Servizio Militare Femminile. Aspetti Sociali.

Per considerare la donna, una chiave di volta nel progetto evolutivo delle nostre Forze Armate, occorre aver realizzato un salto culturale: la “parità di diritti” non si ottiene con la prevaricazione o l’omologazione dei due sessi ma attraverso la tutela e la valorizzazione della specialità e della ricchezza di entrambi i generi. Quando la Legge n°380 del 1999, apriva alle donne italiane la possibilità di carriera militare, alcuni media italiani introdussero la presenza delle donne nelle Forze Armate con appellativi assolutamente inadeguati: “Esercito in rosa”, “Gonna, tacchi, fucile” … Ma non erano “in rosa” le prime crocerossine militarizzate, non combattenti, a rischio sulla linea di fuoco…

Titolo: Servizio Militare Femminile. Aspetti Sociali
Testata: ESERCITI E POPOLI, 31 Ott./10 Nov. 2001”, Centro Atti Studi Difesa, novembre 2002.
Articolo pagg. 98-105”

Leggi l’articolo – file PDF